Servizio bar

Ciao, questa pagina nasce per pura informazione, non vuole essere un modo per polemizzare ma semplicemente la volontà di trasferirvi la motivazione che mi ha portato a fare scelte “a volte forse” poco popolari.

Di noi “cosi come di ogni realtà” si parla in rete, opinioni a volte positive a volte negative, ci sta!!

Ho letto in rete uno scritto che mi ha amareggiato; le opinioni personali sono appunto personali ma io mi sento di non condividere quanto scritto:

Faccio un copia e incolla delle opinioni personali postate in rete da una coppia passata a trovarci tempo fa:

Mah io ci sono andato una volta in cp con amica… locale piccolo “per i miei standard” ma cmq stavano pitturando la zona “nuova” o cmq una zona adiacente..
alla mia lei no è piaciuto a lei piacciono i locali tipo fashion, maison, fermento, e stop.
per il resto locale bar piccolo: la cosa che mi ha fatto incazzare a me e non poco è cre preso una coca e rum e dovetti insistere per non far mettere ghiccio e metterci il rum, io l’alcol lo amo e lo voglio bere in abbondanza! (sinceramente non ricordo se si pagava o era compreso nel prezzo)
signore tutte dagli anta più 5 anta in sù…
andiamo nei privè divanetti rossi… ci siamo fatti una sco… ma cp con cui giocare nisba…
poi che vi siano ragazze single vogliose per i single io non lo so (ero lì con la mia amica quindi non guardavo le altre: se non in cp)

Pensiero personale, OK, ma l’evidenziato in rosso non lo condivido proprio; come dico sempre non abbiamo la presunzione di piacere a tutti e chi ci frequenta è a conoscenza che il bar da noi è “Free Drinks”,
“non si paga per bere nè per cibarsi”; pero’ è inclusa una sola consumazione alcolica, ho evidenziato una perchè la seconda anche se la si volesse pagare non verrebbe servita.

PERCHE’?

Credo che se di qualcosa io possa andare orgoglioso è proprio la bella gente che frequenta l’Eclisse e la scelta di non dare alcol parte in primis per preservare tutti i soci presenti nel club ” fra cui voi ” e subito dopo come scelta personale, le mie poche esperienze vissute in presenza di alcol sono sempre state negative.

Passi quando trovi la parsona che con l’alcol si addormenta, passi con quello che ride sempre e a volte ci fa anche divertire, ma non può passare quando  l’alcol rende alcune persone sgradevoli, aggressive o addirittura violente!

QUESTO SIGNORE DICE DI AMARE L’ALCOL E DI VOLERLO BERE IN ABBONDANZA

Allora, non ho voglia di fare il moralista ma sono certo che fra di voi molti sono genitori, farò un’altro copia incolla di una lettera trovata in rete che dovrebbe farvi riflettere e farvi capire che:

L’ALCOL NON PORTA MAI NIENTE DI BUONO!!!

Prima della lettera concludo col dirvi che il club continuerà con questa strada CONDIVISA DAL 99% DEI SOCI,

tutti quelli che vivono i drink alcolici come fonte vitale legata al divertimento sappiano che al

club ECLISSE NON SONO GRADITI.

Grazie a tutti e perdonate lo sfogo.

P.S.  lascio a tutti la possibilità di replica, se volete registratevi e dite la vostra.

LE ULTIME PAROLE DI UNA FIGLIA ALLA MADRE:

Mamma, sono uscita con amici. Sono andata ad una festa e mi sono ricordata quello che mi avevi detto: di non bere alcolici. Mi hai chiesto di non bere visto che dovevo guidare, cosi ho bevuto una Sprite. Mi son sentita orgogliosa di me stessa, anche per aver ascoltato il modo in cui, dolcemente, mi hai suggerito di non bere se dovevo guidare, al contrario di quello che mi dicono alcuni amici. Ho fatto una scelta sana ed il tuo consiglio è stato giusto. Quando la festa e finita, la gente ha iniziato a guidare senza essere in condizioni di farlo. Io ho preso la mia macchina con la certezza che ero sobria. Non potevo immaginare, mamma, ciò che mi aspettava… Qualcosa di inaspettato! Ora sono qui sdraiata sull’asfalto e sento un poliziotto che dice: “Il ragazzo che ha provocato l’incidente era ubriaco”. Mamma, la sua voce sembra così lontana… Il mio sangue è sparso dappertutto e sto cercando,con tutte le mie forze, di non piangere. Posso sentire i medici che dicono: “Questa ragazza non ce la farà”. Sono certa che il ragazzo alla guida dell’altra macchina non se lo immaginava neanche, mentre andava a tutta velocita. Alla fine lui ha deciso di bere ed io adesso devo morire… Perchè le persone fanno tutto questo, mamma? Sapendo che distruggeranno delle vite? Il dolore è come se mi pugnalasse con un centinaio di coltelli contemporaneamente. Dì a mia sorella di non spaventarsi, mamma, di a papà di essere forte. Qualcuno doveva dire a quel ragazzo che non si deve bere e guidare… Forse, se i suoi glielo avessero detto, io adesso sarei viva… La mia respirazione si fa sempre piu debole e incomincio ad avere veramente paura… Questi sono i miei ultimi momenti,e mi sento così disperata…Mi piacerebbe poterti abbracciare mamma, mentre sono sdraiata, qui, morente. Mi piacerebbe dirti che ti voglio bene per questo… Ti voglio bene e…. addio.

 

Queste parole sono state scritte da un giornalista che era presente all’incidente. La ragazza, mentre moriva, sussurrava queste parole ed il giornalista scriveva…scioccato. Questo giornalista ha iniziato una campagna contro la guida in stato di ebbrezza. Se questo messaggio è arrivato fino a te e lo cancelli… Potresti perdere l’opportunita, anche se non bevi, di far capire a molte persone che la tua stessa vita è in pericolo. Questo piccolo gesto può fare la differenza. Non ti costa nulla: mettilo sulla tua firma grazie.

 

Se siete arrivati fino qui, GRAZIE.

Paolo.




 

16 comments on “Servizio bar

  1. Ciao a tutti…
    Io nn sono socia…..nn sono mai stata da voi…ma questa cosa ti fa veramente ONORE….Paolo….per una come me che odia e teme profondamente chi fa uso spropositato di alcool…..!
    Quanto prima spero di riuscire a venire da voi.
    Ciao Buon lavoro e continuate così…..meglio poche persone ma buone…..baci

  2. Ciao Paolo
    sono un marito e non ci conosciamo…e stavo cercando un locale per esibirmi in pace con mia moglie…e la rete mi ha portato sul vostro sito. sai..siamo stanchi di avere singoli ubriachi in torno (preferiamo di gran lunga le coppie sobrie). in poche parole con questa pagina ci hai convinto più che con le altre… vi faremo visita.

  3. Condivido in toto quello che dice Paolo; al club io non sono mai venuto però l’alcool è una brutta bestia che fa danni in tutti i sensi.
    Penso che alla prima occasione verrò al club a vedere come sia. e anche un’ulteriore forma di sicurezza per tutti noi

  4. nella vita ognuno è libero di fare quel che desidera, l’importante e non nuocere ad altri per scelte personali.

    ciao paolo

  5. Ho esperienze nella mia esistenza di alcol, preferisco farmi due risate con gente sana che con gente alterata, questo non significa che io non beva alcol, ma so moderarmi..comunque io sono solo venuto una volta (nuovo iscritto) ma spero di poter continuare con voi in questa avventura

  6. Queste critiche lasciano il tempo che trovano, frequento poco ma a sufficienza per capire lo spirito del club, dove il divertimento, l eros e l amicizia la fanno da padrona. La volgarità non è di casa. L’ attenta gestione di Paolo evita che il tutto si trasformi in un ambiente triste, squallido e pericoloso, l’eclissi è tutt’altro.
    Gente in gamba, lui Paolo, Lubja, Nando e Dorina. Persone che si fanno in quattro per mantenere l’ambiente “pulito”. Persone che partoriscono concetti del genere, per quanto possano essere rispettabili individui, non sono affatto necessari all’eclisse. Che vadano altrove.

  7. Grazie, ma non volevo passare per un grande “essendo io già grosso :)” ma semplicemente esprimere il mio pensiero.

    ciao ciao alla prossima, Paolo

  8. grazie per aver capito e compreso, mi dispiace per quello che hai passato e come hai detto tu puoi ritenerti fortunato.

    ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto, ciao ciao alla prossima.

    Paolo

  9. Ciao, caro Paolo, non amareggiarti, tutti noi che ti conosciamo ti vogliamo bene e apprezziamo l’impegno e l’attenzione con cui tu gestisci l’ Eclisse, secondo me uno dei migliori locali del suo tipo.

    Se qualcuno ha scambiato il tuo Club per un’osteria o una mescita di alcoolici, cambi strada, è meglio.

    A presto rivederci, un abbraccio a te, Ljuba, Nando e Dorina 😉

  10. Caro Paolo, condivido in pieno la tua decisione di scrivere il tuo pensiero riguardo all’alcool.
    Purtroppo per mia sfortuna, ho avuto l’onore di un grave incidente causatomi da un ragazzo che guidava ubriaco, sono stato in coma due giorni e successivamente mi è servito un anno per potermi rimettere ed iniziare una vita normale, ad oggi, posso ritenermi fortunato, ma così come la lettera che hai pubblicato, vi sono persone che non possono più raccontarla.
    La persona che ha scritto in rete e tu hai fatto copia e incolla, evidentemente della sua vita non gliene frega niente, ma almeno se non ci arriva lui a pensare questa cosa, la donna che gli è a fianco dovrebbe spiegargli che alle persone a lui sconosciute, rimanere in vita o non rimanere su una sedia a rotelle a vita, evidentemente interessa e anche molto e comunque non deve essere lui a decidere quando gli altri devono morire.
    Io frequento in coppia il tuo locale, e ci troviamo sempre a nostro agio, ci piace divertirci, amiamo la trasgressione, le situazioni intriganti, per il resto penso che ci si possa divertire bevendo anche solo delle bibite.
    Ognuno di noi, decide dove andare, cosa fare e quando farlo, l’importante lo ripeto e lo sottolineo, non siano gli altri in questo caso a decidere se una persona deve vivere o morire.
    Io sono padre e leggere quella lettera, ti leva il respiro e ti annebbia la vista e per questo concordo pienamente con la tua linea di non servire alcolici nel tuo locale.
    Un caro saluto a tutti voi, soci compresi.
    Un socio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *